socialicon facebook  socialicon twitter  socialicon google  socialicon linkedin  socialicon youtube  socialicon BLANK

  • Banner1
  • Banner2
  • Banner3
  • Banner4

Donne al timone. 32 storie di cooperative da raccontare

C’è chi si prende cura del recupero e reinserimento di mamme sole, malati psichici, carcerati o immigrati, chi si occupa di formazione e inserimento occupazionale di giovani e adulti, chi gestisce scuole e centri educativi per ragazzi e disabili, chi realizza e commercializza prodotti di artigianato artistico, chi è attivo nella promozione culturale, nella consulenza aziendale e internazionale, nel credito, chi trasporta merci, chi fa traslochi e pulizie industriali.

Sono alcuni esempi delle 32 esperienze cooperative presiedute da donne imprenditrici che Confcooperative Emilia Romagna ha raccolto nel volume “Donne al timone. 32 storie di cooperative da raccontare”, curato da Elio Pezzi per la collana Idee & Progetti, dal quale emerge tutta la forza del modello cooperativo e delle sue grandi prerogative economiche, sociali e di valorizzazione del territorio. “Le storie proposte – assicura Pierlorenzo Rossi, direttore generale di Confcooperative Emilia Romagna – affermano la vivacità delle imprese cooperative al femminile, che costituiscono un vero e proprio valore aggiunto per il nostro movimento e la cooperazione, ma anche per l’intero mondo del lavoro e la società, sia per l’esemplarità e gli stimoli proposti, sia per il modello d’impresa incentrato su valori di mutualità, leadership partecipativa, impegno sociale e innovazione, che testimoniano come la cooperazione rappresenti uno strumento capace di garantire la massima valorizzazione delle persone”.

A Confcooperative Emilia Romagna aderiscono 292 cooperative a guida femminile, pari al 17,4% del totale, attive in tutte le province della regione (22 a Piacenza, 30 a Parma, 35 a Reggio Emilia, 29 a Modena, 35 a Bologna, 12 a Ferrara, 35 a Ravenna, 72 a Forlì-Cesena e 22 a Rimini), con una base sociale pari a 18.626 soci, di cui l’89,3% donne, mentre i lavoratori ammontano a 17.975 unità, di cui il 71% donne, con un volume d’affari di 670 milioni nel 2015.

Questi ed altri aspetti sono emersi dal convegno di presentazione del volume che si è svolto oggi al Palazzo della Cooperazione di Bologna, sede di Confcooperative Emilia Romagna, con la partecipazione, tra gli altri, di Francesco Milza, presidente di Confcooperative Emilia Romagna, Claudia Gatta, presidente regionale della Commissione dirigenti cooperatrici, Giovanna Zago, vicepresidente di Confcooperative e presidente nazionale della Commissione dirigenti cooperatrici, Susanna Zucchelli, direttore di Hera, Franca Cantone, docente d’organizzazione aziendale all’Università Cattolica di Piacenza, ed Emma Petitti, assessore al Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse umane e Pari opportunità della Regione Emilia-Romagna.

Aprendo i lavori del convegno, Milza ha riaffermato che “la cooperazione, nonostante la crisi e talune esperienze negative di false cooperative, continua ad essere un modello di buona impresa che crea occupazione, valorizza il territorio, restituisce dignità alle persone”.

“Tutto questo è merito anche delle donne cooperatrici – ha aggiunto Milza – che con coraggio e fiducia in se stesse, nella cooperazione e nel futuro, hanno accettato la sfida di essere imprenditrici, puntando su aspetti, metodi e valori tipicamente cooperativi: dall’attuazione di modelli organizzativi e di leadership partecipative alla realizzazione di start up innovative di prodotti e servizi per persone, famiglie e mercati; dalla messa in opera di progetti capaci di conciliare le esigenze di flessibilità di imprese, lavoratrici e lavoratori alla integrazione sociale e civile di soci-lavoratori e dipendenti di differenti culture; dalla capacità di cambiare modello di business alla valorizzazione della creatività d’impresa per consolidarne la presenza nei mercati o inserirsi in nuovi contesti nazionali e internazionali; dall’impegno per la formazione di giovani e adulti e per il loro inserimento lavorativo allo sviluppo di servizi educativi e scolastici più equi e inclusivi”.

Proprio richiamandosi alle imprese che vedono protagoniste le donne, molte delle quali sono giovani, Claudia Gatta, Susanna Zucchelli e Franca Cantone hanno rimarcato che tali aziende rappresentano un esempio concreto di promozione delle energie e delle competenze, ma anche di valorizzazione del management femminile. Su tali concetti si è soffermata anche Giovanna Zago, secondo la quale “i valori positivi che hanno determinato il successo delle esperienze cooperative guidate dalle donne cooperatrici sono motivo di speranza non soltanto per le donne, ma per ogni tipo d’impresa e non soltanto per quella cooperativa”. “Le imprenditrici – ha aggiunto Zago – sono infatti grandi motivatrici, qualunque sia l’attività che svolgono e di conseguenza rafforzano il ruolo economico e sociale delle imprese stesse, oltre che delle socie lavoratrici”.

“In tal senso si muove anche la Regione Emilia-Romagna – ha sottolineato Emma Petitti, assessore regionale al Bilancio, Riordino istituzionale, Risorse umane e Pari opportunità – sia integrando la dimensione di genere nelle politiche regionali, sia diffondendo una cultura della parità e di contrasto agli stereotipi di genere alla base delle discriminazioni ancora subite dalle donne nella società”. Nello specifico, ha aggiunto Petitti, “la Regione Emilia-Romagna intende valorizzare e rafforzare la funzione che le donne svolgono nell’economia e nella società, ruolo indispensabile per generare uno sviluppo sostenibile e inclusivo, nella cui direzione si stanno muovendo anche le organizzazioni economiche, professionali e sindacali, tra cui Confcooperative, per contribuire a rafforzare il radicamento sul territorio di una cultura della parità e di valorizzazione delle differenze”. Per questo un “fondamentale ruolo sarà svolto dal Tavolo permanente per le politiche di genere previsto dalla legge regionale 6/2014, per attuare in modo organico e concertato politiche efficaci sull’intero territorio regionale”.

Moderato da Fabrizio Binacchi, direttore della sede Rai Emilia Romagna, il convegno ha registrato la presenza di tutte le protagoniste delle cooperative presenti nel libro, alcune delle quali hanno raccontato le loro esperienze d’imprenditrici attente e appassionate. Al termine del convegno, è stato consegnato alle rappresentanti delle cooperative raccontate in “Donne al timone” un attestato di riconoscimento per l’esempio di fedeltà ai valori mutualistici, di leadership, impegno sociale e innovazione testimoniati, così come per gli stimoli offerti all’intero sistema economico della nostra regione.

[fonte: Sassuolo2000.it]

Grazie a Confcooperative Emilia - Romagna

Lunedì 7 marzo 2016. Donne‬ al timone - Storie di cooperazione da raccontare.

Paola Pesci, Presidente di Ageste: Storia di vita, sfide e futuro.

"Per l'esempio e gli stimoli forniti al sistema cooperativo nell'applicazione di modelli incentrati su valori mutualistici, leadership partecipativa, impegno sociale e innovazione del modello di impresa."

Storie di cooperazione da raccontare

Presentata questa mattina (lunedì 7 marzo 2016 n.d.r.), nel corso del convegno presso il Palazzo della Cooperazione di Bologna, la pubblicazione "Donne al timone - 32 Storie di Cooperative da raccontare" a cura di Centro Stampa Bologna. L'evento, promosso da Confcooperative Emilia Romagna, nasce per raccontare come le donne siano state grandi protagoniste nel mondo della cooperazione.
Nel corso della mattinata, sono intervenuti Franco Milza (Presidente Confcooperative Emilia-Romagna), Claudio Gatta (Presidentre Regionale Commissione Dirigenti Cooperatrici), Giovanna Zago (Vicepresidente Confcooperative e Presidente Nazionale Commissione Dirigenti Cooperatrici), Susanna Zucchelli (Direttore Hera S.p.A.), Emma Petitti (Assessore al Bilancio, Riordino Istituzionale, Risorse Umane e Pari Opportunità della Regione Emilia-Romagna).


Tra le testimonianze di imprese Cooperative con un management al femminile che operano quotidianamente sul nostro territorio, abbiamo seguito con piacere quella di Paola Pesci, Presidente di AGESTE.

Donne al Timone: Storie di cooperazione da raccontare

Le donne grandi protagoniste di questa pubblicazione (attualmente in stampa) promossa da Confcooperative Emilia Romagna a cura di Centro Stampa Bologna, che raccoglie 32 storie di cooperative al femminile.

 

      


Il volume sarà presentato nel corso del convegno di lunedì 7 marzo 2016 alle ore 10:00 in via Calzoni 1/3 presso il Palazzo della Cooperazione, Bologna
Interverranno, fra gli altri, Emma Petitti, Assessore al Bilancio, Riordino Istituzionale, Risorse Umane e Pari Opportunità della Regione Emilia-Romagna.

20 anni di cooperazione

Quest'anno ricorre il 20° Anniversario della Fondazione della nostra Cooperativa, nata il 19 febbraio 1996.

Quelli trascorsi sono stati decenni di grande passione imprenditoriale nel corso dei quali la nostra compagine sociale si è ingrandita, trasformata e consolidata, resistendo con tenacia e coraggio, nonostante i recenti, difficilissimi, anni di recessione e di crisi.

Intendiamo ricordare questo 20° Anniversario attraverso un calendario di iniziative speciali, che culmineranno nella nostra Assemblea pubblica in programma il prossimo mese di maggio.

© 2011 AGESTE soc. coop. a r. l. - Tutti i diritti riservati
Sede legale: Via Due Abeti, 14-16 - 44122 Ferrara (FE) - Italia
Cod. Fiscale: 01429430281 - Partita I.V.A.: 01313850388 - Numero R.E.A.: FE 145092
Studio Varda

JoomShaper

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookie Policy

La presente Cookie Policy è relativa al sito AGESTE (“Sito”) gestito e operato dalla società AGESTE soc. coop. a r. l., con sede in Via Due Abeti, 14-16 - 44122 Ferrara (FE) Italia, P.IVA / COD.FISC. 01313850388

I cookies sono piccoli file di testo inviati all'utente dal sito web visitato. Vengono memorizzati sull’hard disk del computer, consentendo in questo modo al sito web di riconoscere gli utenti e memorizzare determinate informazioni su di loro, al fine di permettere o migliorare il servizio offerto.

Esistono diverse tipologie di cookies. Alcuni sono necessari per poter navigare sul Sito, altri hanno scopi diversi come garantire la sicurezza interna, amministrare il sistema, effettuare analisi statistiche, comprendere quali sono le sezioni del Sito che interessano maggiormente gli utenti o offrire una visita personalizzata del Sito.

Il Sito utilizza cookies tecnici e non di profilazione. Quanto precede si riferisce sia al computer dell’utente sia ad ogni altro dispositivo che l'utente può utilizzare per connettersi al Sito.

 

Cookies tecnici

 

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio.

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.

Possono essere suddivisi in cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

La disabilitazione dei cookies potrebbe limitare la possibilità di usare il Sito e impedire di beneficiare in pieno delle funzionalità e dei servizi presenti sul Sito. Per decidere quali accettare e quali rifiutare, è illustrata di seguito una descrizione dei cookies utilizzati sul Sito.

Tipologie di cookies utilizzati

 

Cookies di prima parte:

 

I cookies di prima parte (ovvero i cookies che appartengono al sito dell’editore che li ha creati) sono impostati dal sito web visitato dall'utente, il cui indirizzo compare nella finestra URL. L'utilizzo di tali cookies ci permette di far funzionare il sito in modo efficiente e di tracciare i modelli di comportamento dei visitatori.

 

Cookies di terzi:

 

I cookies di terzi sono impostati da un dominio differente da quello visitato dall'utente. Se un utente visita un sito e una società diversa invia l'informazione sfruttando quel sito, si è in presenza di cookies di terze parti.

 

Cookies di sessione:

 

I c.d. ‘cookies di sessione’ sono memorizzati temporaneamente e vengono cancellati quando l’utente chiude il browser. Se l’utente si registra al Sito, può utilizzare cookies che raccolgono dati personali al fine di identificare l’utente in occasione di visite successive e di facilitare l'accesso - login al Sito (per esempio conservando username e password dell’utente) e la navigazione sullo stesso. Inoltre AGESTE utilizza i cookies per finalità di amministrazione del sistema. Il Sito potrebbe contenere link ad altri siti. AGESTE non ha alcun accesso o controllo su cookies, web bacon e altre tecnologie di tracciamento usate sui siti di terzi cui l’utente può accedere dal Sito, sulla disponibilità, su qualsiasi contenuto e materiale che è pubblicato o ottenuto attraverso tali siti e sulle relative modalità di trattamento dei dati personali; AGESTE a questo proposito, considerata la mole di tali siti terzi, declina espressamente ogni relativa responsabilità. L’utente dovrebbe verificare la privacy policy dei siti di terzi cui accede dal Sito per conoscere le condizioni applicabili al trattamento dei dati personali poiché la Privacy Policy di AGESTE si applica solo al Sito come sopra definito.

 

Cookies persistenti:

 

I cookies persistenti sono memorizzati sul dispositivo degli utenti tra le sessioni del browser, consentendo di ricordare le preferenze o le azioni dell'utente in un sito. Possono essere utilizzati per diversi scopi, ad esempio per ricordare le preferenze e le scelte quando si utilizza il Sito.

 

Cookies essenziali:

 

Questi cookies sono strettamente necessari per il funzionamento del Sito. Senza l'uso di tali cookies alcune parti del Sito non funzionerebbero. Comprendono, ad esempio, i cookies che consentono di accedere in aree protette del Sito. Questi cookies non raccolgono informazioni per scopi di marketing e non possono essere disattivati.

 

Cookies funzionali:

 

Questi cookies servono a riconoscere un utente che torna a visitare il Sito. Permettono di personalizzare i contenuti e ricordate le preferenze (ad esempio, la lingua selezionata o la regione). Questi cookies non raccolgono informazioni che possono identificare l'utente. Tutte le informazioni raccolte sono anonime.

 

Cookies di condivisone sui Social Network:

 

Questi cookies facilitano la condivisione dei contenuti del sito attraverso social network quali Facebook e Twitter. Per prendere visione delle rispettive privacy e cookies policies è possibile visitare i siti web dei social networks. Nel caso di Facebook e Twitter, l'utente può visitare https://www.facebook.com/help/cookies e https://twitter.com/privacy.

Nello specifico, si riporta di seguito la lista dei principali cookies utilizzati sul Sito e relative descrizioni e funzionalità, compresa la durata temporale.

1) Tipologia di Cookie Prima parte Funzionale

 

Provenienza AGESTE

Finalità Recuperare le impostazioni dell'utente (salvare la sessione dell'utente e ricordare alcune impostazioni come le impostazioni di accessibilità)

Durata Cookie persistente

2) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale

 

Provenienza AGESTE

Finalità Memorizzare il luogo dell'utente e ricordare le impostazioni di lingua (in forma anonima)

3) Tipologia di Cookie Prima parte - Funzionale

 

Provenienza AGESTE

Finalità Personalizzare il contenuto della pagina a seconda del dispositivo utilizzato dall'utente, delle sue scelte e delle impostazioni (in forma anonima)

 

Come modificare le impostazioni sui cookies

 

La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookies, ma l’utente normalmente può modificare le impostazioni per disabilitare tale funzione. E' possibile bloccare tutte le tipologie di cookies, oppure accettare di riceverne soltanto alcuni e disabilitarne altri. La sezione "Opzioni" o "Preferenze" nel menu del browser permettono di evitare di ricevere cookies e altre tecnologie di tracciamento utente, e come ottenere notifica dal browser dell’attivazione di queste tecnologie. In alternativa, è anche possibile consultare la sezione “Aiuto” della barra degli strumenti presente nella maggior parte dei browser.

E' anche possibile selezionare il browser che utilizzato dalla lista di seguito e seguire le istruzioni: - Internet Explorer; - Chrome; - Safari; - Firefox; - Opera. Da dispositivo mobile: - Android; - Safari; - Windows Phone; - Blackberry.

Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio offerto da AGESTE.

Compare Products

To compare with other products, close this box and click on "Compare" button of other product.